Prepararsi al meglio prima dello sforzo fisico

Il momento dell'allenamento o della preparazione atletica non può essere visto come il punto di partenza assoluto, ma è importante capire che esercizi di riscaldamento e stretching sono parte fondamentale delle routine atletiche

Il ruolo dello stretching

Uno dei capisaldi dell'allenamento e degli esercizi di riscaldamento è lo stretching. Effettuato infatti prima dello sforzo inizierà a riscaldare i muscoli prima di cominciare lo sforzo vero e proprio, che metterà l'organismo sotto stress. La pratica dello stretching consiste nell'allungamento delle fasce muscolari preposte all'esercizio, anche se è preferibile sempre effettuare uno stretching completo per assicurarsi di non incappare in fastidiosi dolori durante l'allenamento o lo sforzo agonistico. Eseguire esercizi di allungamento dopo lo sforzo fisico aiuterà il recupero dei muscoli e dalla fatica, migliorando l'ossigenazione dei tessuti e l'elasticità dei muscoli. Lo stretching prima o dopo l'allenamento, quindi è una pratica sana e raccomandabile. Recenti studi hanno evidenziato che lo stretching è fortemente consigliato dopo l’esercizio, infatti può risultare in incrementi di velocità e potenza del muscolo, sconsigliato diversamente uno stretching eccessivo prima del riscaldamento, perché potrebbe inficiare la performance del muscolo

L'importanza degli esercizi di riscaldamento

Dopo lo stretching leggero è bene lavorare con esercizi di riscaldamento che permettano di dare il meglio durante la performance. La preparazione dell'atleta, infatti, non verrà espressa al suo massimo potenziale se i muscoli non arriveranno alla temperatura d'esercizio. Un muscolo freddo o non adeguatamente caldo non risponderà al massimo delle sue possibilità, risultando in minori prestazioni atletiche e tempi di reazione più lunghi.
Se effettuato correttamente con i giusti esercizi di riscaldamento, la preparazione allo sforzo ci permetterà di avere muscoli ben irrorati e reattivi, con grandi risultati in termini di potenza espressa, e minori rischi di strappi e stiramenti. Il consiglio è quello di effettuare dello stretching dinamico (ovvero allungamenti muscolari in movimento, che imitino i movimenti dell’esercizio) e di fare leggera attività aerobica che migliori il flusso di sangue ai tessuti e aumenti gradualmente il battito cardiaco.

Coadiuvanti al riscaldamento prima dello sforzo

Nel tempo la preparazione dell'atleta agli sforzi agonistici (o di allenamento) ha visto molti miglioramenti sotto forma di ausili tecnologici sportivi e integratori, che se ben integrati nel programma di allenamento possono migliorare in modo sostanziale performance e preparazione atletica. La tecnologia ha realizzato negli anni sistemi di miglioramento performance sempre più evoluti, con l'arrivo dei più moderni sistemi di elettrostimolazione è possibile intervenire direttamente sul muscolo dell'atleta a partire dalla pratica di riscaldamento, per velocizzare l'afflusso di sangue nei tessuti muscolari e ridurre i tempi degli esercizi di riscaldamento. Anche gli integratori, negli anni, hanno raggiunto picchi di eccellenza nella loro formulazione, grazie alla possibilità di assumere maltodestrine durante il riscaldamento per mantenere elevato il livello di energia durante la pratica, o addirittura complessi di nutrienti energizzanti che possano supportare gli esercizi di riscaldamento, per un livello di performance altissimo durante la prestazione.

-Do I need to stretch before exercising? nhs.uk
-Effect of Acute Static Stretch on Maxima Muscle Performance: A Systematic Review , ANTHONY D. KAY and ANTHONY J. BLAZEVICH