La Fiera Medica 2018 raccontata da Sixtus Italia | Blog Sixtus Italia

Da anni la fiera Medica di Düsseldorf attira aziende da tutto il mondo, proponendosi come occasione di incontro e scambio per i professionisti della medicina e della tecnica ospedaliera. Ecco l’edizione 2018, raccontata da Sixtus Italia.

COS’È E PERCHÉ ESSERCI

La Fiera Internazionale della Medicina e della Tecnica Ospedaliera, o più semplicemente la “Medica Düsseldorf”,  rappresenta il più importante appuntamento europeo del settore medicale, con ben due padiglioni dedicati al mondo della fisioterapia e dell’ortopedia. Come si può immaginare, questa fiera accoglie ogni anno professionisti da ogni parte del mondo e si propone quindi come imprescindibile occasione di confronto tra realtà che altrimenti difficilmente potrebbero incontrarsi.
Sixtus Italia è stata presente all’edizione 2018 come alle precedenti, perché la Medica non è una semplice vetrina espositiva, ma un vero e proprio faro per comprendere la direzione in cui si muove il mercato medicale-fisioterapico e intercettare i trend del futuro.
Inoltre, inutile sottolinearlo, momenti d’incontro di questo tipo forniscono terreno fertile per nuove, proficue collaborazioni.

NOVITÀ 2018

Cogliendo questa importante occasione, Sixtus Italia ha presentato alla Medica Düsseldorf tante novità relative ai suoi prodotti elettromedicali, pensate per offrirsi come risposta precisa alle esigenze di professionisti e pazienti.
Le proposte di Sixtus Italia sono il frutto di un percorso iniziato nel 2017, che ha visto l’azienda investire massivamente nel settore dei medical devices e della terapia strumentale, per offrire qualità ed efficienza sempre maggiori.
In quest’ottica, il 2017 ha assistito al lancio del nuovo modello di diatermia (DBR200), di una magneto terapia portatile e wireless (PEMF - Tecnosix Mag), di un dispositivo per la biorisonanza (Tecnosix RiEnergy) e di una pedana propriocettiva portatile (Pro Board System). Dispositivi, questi, che hanno riscosso un forte interesse alla Medica.
Sono inoltre state presentate per la prima volta durante questa edizione 6 grandi novità:
- Dispositivo laser ad alta potenza - Lasersix yag
- Dispositivo per onde d’urto - Urtosix emc
- Penna laser ad alta potenza - Lasersix HPP
- Dispositivo ultrasuono - Ultrasix US

- Dispositivo per elettrostimolazione - Stimsix 2

- Dispositivo combinato per elettrostimolazione e ultrasuono - Combisix UE.

L’edizione 2018 della Medica Düsseldorf è stata quindi palcoscenico di proposte davvero innovative nell’ambito degli elettromedicali.

NUOVI DISPOSITIVI, NUOVE POSSIBILITÀ

In che direzione vanno però tutte queste novità? Quali sono le caratteristiche che hanno fatto da motore per la creazione di questi moderni dispositivi?
Come già accennato, la volontà di Sixtus Italia è quella di offrire device capaci di interpretare le esigenze di professionisti e pazienti e di rispondere prontamente ai loro bisogni.
Ecco perché la maggior parte dei nuovi dispositivi, inserendosi in linea di continuità con quelli lanciati nel 2017, ha come caratteristica imprescindibile la portabilità. Infatti il panorama lavorativo odierno è in continuo movimento e il professionista, così come le squadre, è soggetto a frequenti spostamenti. Da qui l’esigenza di creare dispositivi di elevata qualità, ma allo stesso tempo portatili e resistenti.
Altra caratteristica che accomuna tutti i dispositivi è poi la flessibilità di azione consentita allo specialista. Il fisioterapista può infatti decidere di lavorare manualmente, impostando la terapia in autonomia, oppure con protocolli suggeriti pre-impostati.
Inoltre, tutti i device consentono al fisioterapista di personalizzare e memorizzare i protocolli, impostandoli sulla base delle esigenze di un paziente particolare oppure di una specifica terapia.
Portabilità, personalizzazione e autonomia sono quindi le colonne portanti della visione di Sixtus Italia riguardo al futuro degli elettromedicali.