Martin Castrogiovanni

Atleti / Martin Castrogiovanni

Nato in Argentina da famiglia di origine italiana di Enna, Castrogiovanni crebbe come pilone nella sezione rugbistica del Club Atlético Estudiantes di Paraná. Giunse in Italia nel 2001, a 20 anni, per il suo primo ingaggio professionistico, nelle file del Calvisano. Con il club lombardo Castrogiovanni disputò cinque stagioni, vincendo una volta il titolo di campione d'Italia e un'altra giungendo in finale ma perdendola; vinse inoltre una Coppa Italia.

Grazie ai suoi avi italiani, e non avendo mai rappresentato a livello seniores l'Argentina, Martín Castrogiovanni fu subito disponibile per la Nazionale, nella quale esordì nel 2002 in un test contro gli All Blacks ad Hamilton. Nel 2003 prese parte al suo primo Sei Nazioni e fece successivamente parte dei convocati dal CT John Kirwan per la Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia.

Nel 2006 si trasferì in Inghilterra, in Premiership nelle file del Leicester, con cui, alla fine della prima stagione, si aggiudicò il titolo nazionale e venne nominato “miglior giocatore dell'anno” (primo pilone insignito del prestigioso riconoscimento). Anche il nuovo tecnico Pierre Berbizier lo inserì in pianta stabile nella rosa e lo convocò per la Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia. Sotto la conduzione tecnica del successivo CT Nick Mallett, nel corso del Sei Nazioni 2008 andò a meta nei primi quattro dei cinque incontri del torneo, contro Irlanda, Inghilterra, Galles e Francia.

Nel 2009 vinse il suo secondo titolo inglese con Leicester, ripetuto nel 2010. Un anno più tardi rinnovò per ulteriori due stagioni il suo impegno con Leicester, rifiutando un'offerta dai francesi del Tolone. Prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 2011, la sua terza consecutiva, e il nuovo CT Jacques Brunel, il quarto da cui fu utilizzato in Nazionale, confermò Castrogiovanni nel Sei Nazioni 2012 e in quello del 2013.

A giugno 2013, dopo avere vinto il suo quarto titolo di campione d'Inghilterra, Castrogiovanni lasciò Leicester per trasferirsi al Tolone. Il 16 novembre 2013, in occasione di un test match a Cremona contro Figi, Castrogiovanni, insieme con Sergio Parisse, ha raggiunto le cento presenze in Nazionale italiana.

Nel 2013, come riconoscimento per la sua carriera nel massimo campionato inglese, Castrogiovanni è stato introdotto nella Premiership Rugby Hall of Fame; ad oggi è l'unico giocatore italiano ad aver ottenuto tale riconoscimento. Ha vinto la Top14 al suo primo anno a Tolone e con lo stesso club nella stagione 2013-14 e 2014-15 si è aggiudicato la Heineken Cup. Dalla stagione 2015 milita nel Racing Métro 92.

Nel 2016, dopo essere stato sospeso dal Racing Métro, ha annunciato il suo ritiro, giocando la sua ultima partita con il Club Atlético Estudiantes di Paranà, la squadra con cui aveva iniziato a giocare a rugby. Il ritiro è stato causato da problemi di salute. Infatti il campione azzurro è stato colpito da un neurinoma del plesso lombare, una forma tumorale benigna nel 99% dei casi.